Archive for agosto, 2012


Quante se ne sentono intonrno a questo argomento? Storie di tutti i tipi, più o meno vere, leggende metropolitane o vere e proprie bufale, ma anche verità e stranezze alimentari. Nel mondo delle modelle, si sa, l’incubo di quando ci si siede a tavola esiste. E’ bene ricordare subito che diete sbagliate (spesso fai da te), possono portare a grandi problemi e, nel peggiore dei casi, persino alla morte.
Argomento quindi molto delicato, da non sottovalutare e da prendere con le pinze, ma andiamo a vedere un pò più da vicino ed in maniera concreta, in cosa consiste la diete di una modella. Il CFDA (Council of Fashion Designers of America), ha stilato un semplice documento guida che si articola in 4 punti.
1 > Colazione. Di grande importanza per dare la prima dose di energia sufficiente per partire, si consigliano una tazza di latte scremato con cereali oppure dello yogurt con germi di soia, uova strapazzate accompagnate da pan carré integrale, omelette con verdure o pane con burro di arachidi, accompagnando il tutto con frutta di stagione fresca.
2 > Molti piccoli spuntini durante il giorno sono concessi, a patto che siano extra leggeri, per esempio proteine magre e fibre, in modo da mantenere costanti gli zuccheri nel sangue. Anche yogurt o formaggi con frutta fresca sono ottime opzioni, pane integrale con burro di arachidi, pollo o tacchino grigliati con verdure, frutta secca o barrette ai cereali.
3 > Tacchino, pollo oppure pesce, filetto di maiale, manzo, uova, fagioli, lenticchie, soia, tofu e frutta secca sono grandemente indicati per il benessere e la bellezza dei capelli, mentre per la pelle, la vitamina C rappresenta il miglior sostegno, quindi arance, uova, fragole, uva e peperoni, cavoli e broccoli, patate, zucca, meloni e spinaci. Per avere denti belli e bianchi, va bene assumere quotidianamente calcio, quindi yogurt, latticini e formaggi magri.
4 > Idratazione costante. Importantissima, quindi bere molto, per una modella anche due litri e mezzo al giorno. Vanno bene anche tè, spremute d’arancio, succhi di melone, pesche, pere, mele e frutti di bosco e passati di verdura come asparagi, carote, sedano, cetrioli e spinaci. Caffè ok, ma rigorosamente non più di 2 al giorno.

100.jpgUn po’ tutte le professioni vengono viste, da fuori, in una maniera diversa da come realmente sono. Non sfugge a questa regola (anzi!) il mestiere di modella, che dalla gente esterna al mondo della moda viene visto o in maniera troppo positivo (belle ragazze che passano da una sfilata ad una spiaggia tropicale facendo un sacco di soldi…) o in una maniera troppo negativa (drogate anoressiche che stanno solo in discoteca…). La realtà, ovviamente, non è ne’ l’una ne’ l’altra: le modelle sono ragazze che fanno un lavoro duro e faticoso, non molto diverso da qualsiasi altro lavoro che una ragazza di vent’anni può fare. Gli straordinari guadagni sono limitati a poche top, tutte le altre spesso guadagnano in proporzione molto meno dello sforzo e della fatica impegnata.

Qualsiasi ragazzina pensa che fare la modella sia una cosa divertente, leggera e meravigliosa: lo può anche essere (come qualsiasi altro mestiere) ma sicuramente è soprattutto una gran fatica (come qualsiasi altro mestiere!).
101.jpg

Una modella passa da un casting all’altro, viaggiando per ore in città che non conosce, perdendo tantissimo tempo e sperando di avere dei lavori che nessuno assicura lei avrà. Vive una vita molto spesso solitaria e raminga, viaggiando da una nazione all’altra. Tutte cose che all’inizio possono anche eccitare, ma che dopo poco diventano insopportabili. Sono sicuro che la maggior parte delle ragazze che sognano di fare la modella cambierebbero idea se conoscessero la realtà della vita di una modella.

Per cercare quindi di raccontarla ho passato qualche giorno con una giovane modella brasiliana, Karine.
102.jpgL’ho seguita dal mattino alla sera, cercando di documentare la sua vera vita.
Prima di farvi vedere le sue immagini passo la parola a lei:
“Mi chiamo Karine Graf e sono nata in Brasile a Palhosa, vicino a Floranopolis. I miei nonni erano di origine europea, sia dalla Germania che dall’Italia. Ho 19 anni. Faccio la modella da quando ne avevo 13. Ho cominciato nella maniera più tradizionale: sono stata fermata per strada da un agente di modelle. Ho fatto poi un concorso a San Paolo, e l’ho vinto. Da allora ho cominciato a viaggiare per il mondo, lavorando. A Milano sono venuta per la prima volta a 14 anni. Per me questa città è particolare, ci sto molto bene: ho qui i miei migliori amici, lavoro bene ed è per me una città incredibilmente spirituale, mi fa pensare un sacco. Sono fidanzata con un modello cileno che abita a New York, Darko. New York è anche la mia base, quando non sono in giro per il mondo è lì che vivo.
103.jpgDel lavoro di modella mi piace la possibilità di viaggiare e di conoscere sempre persone nuove. Non mi piacciono un sacco di cose, ma in special modo la falsità e l’ipocrisia che c’è in questo ambiente: un secondo sei come Dio, poco dopo ripiombi nel nulla…
104.jpgPenso che la cosa più rischiosa per una modella sia non avere un’agenzia seria che la rappresenti: ovviamente quando uno comincia non sa distinguere un’agenzia buona da una che non lo è. Io sono fortunata, mi segue la Major, sia a Milano che a New York, che è tra le più serie e professionali.
Se avessi una figlia non so se sarei contenta se facesse la modella, sono troppi i rischi e i pericoli, troppe le emozioni (sia belle che brutte) che si devono imparare a gestire, troppo vuoto che spesso non si sa come riempire.
105.jpgC’è veramente un’enorme differenza tra quello che la gente pensa sia la vita di una modella e quello che è veramente.
Però…però mettendo sulla bilancia tutte le cose belle e le cose brutte devo dire che sono felice di quello che il pazzo mondo della moda mi sta facendo vivere, e rifarei dall’inizio tutto ciò che ho fatto! Sì, lo ammetto: sono felice!”
106.jpgQui sotto un assaggio del mio servizio fotografico seguendo Karine in queste giornate della moda milanese, dal mattino alla sera.
Tutto il reportage 
107.jpg

Anche Selena Gomez non ha resistito alla tentazione di creare una propria linea di abbigliamento. La nuova collezione 2011 di Selena si chiama Dream Out Loud ed è attualmente in vendita nei negozi Kmart e negli store online. Anchè se la collezione e stat lanciata nel 2011 ma la torvate anke adesso;)

La collezione di abiti di Selena è a prezzi accessibili soprattutto per chi ha paura di non poterseli permettere.

Selena è ovviamente molto eccitata per questa linea di moda e a riguardo ha pubblicato un messaggio su Facebook:

Ciao ragazzi! Mi sono divertita così tanto a lanciare la mia collezione di moda Dream Out Loud! E’ nei negozi e anche on line http://kmrt.us/FallDOL. Fatemi sapere qual’è il vostro look preferito.

 

 

 

Selena Gomez: dopo la collezione di costumi anche quella di smalti

Selena Gomez mostra il suo bikini, mentre posa in un due pezzi della sua Dream Out Loud summer collection.

L’attrice parlando della sua linea di costumi estiva ha scritto su Twitter:

Il mio nuovo Dream Out Loud summer collection di costumi da bagno :) Sono entusiasta della mia linea estiva! : D.

Selena ha anche annunciato via Twitter che a breve uscirà anche una linea di smalti OPI. “Coming soon!”, Ha detto ai fans.

Non si sa ancora quanti saranno i colori della collezione, o quali colori ci si deve aspettare, l’unica cosa sicura è che la giovane 19enne sa come far fruttare i soldi!.

selena gomez1

Selena Gomez, moda e beneficenza

Nonostante sia molto impegnata, quest’anno soprattutto sui set cinematografici, Selena Gomez, nel ruolo di ambasciatrice Unicef, ha in programma un viaggio nella Repubblica Democratica del Congo. Nel frattempo, la cantante e attrice ha reso disponibile un video con il backstage del servizio fotografico riguardante la sua nuova linea di moda, Dream Out Loud 2012.

Riguardo al suo imminente viaggio in Congo, Selena ha rilasciato le sue dichiarazioni a E! On line:

Prima siamo andati in Ghana e poi in Cile. In Aprile, andremo in un posto più difficile, il Congo. I primi viaggi sono stati semplici per abituarmi. Ho parlato con Joel Madden (cantante dei Good Charlotte, ndr). Anche lui lavora per l’Unicef ed è andato in Congo. Mi ha detto che la cosa più intensa e la cosa migliore che abbia fatto in tutta la sua vita.

Oltre ai suoi impegni nel campo della beneficenza, Selena lavora anche per la sua linea di moda. Questo è il video del backstage del servizio fotografico per la collezione Dream Out Loud Primavera 2012

 

Nuovo servizo fotografico di Selena Gomez per Dream out loud!

Andate nel dietro le quinte e date un primo sguardo alla collezione autunnale proprio qui, è così divertente!

Selena Gomez, 19, sembra proprio divertirsi sul set della sua campagna autunnale per Dream Out Loud, con la star che posa in piedi sul cofano di un’auto classica e promuove la pubblicità per la sua ultima collezione, disponibile esclusivamente presso i negozi Kmart.

Se vi è piaciuto il primo lancio, allora aspettate di vedere cos’ha in programma Selena per la collezione autunno 2012!

 

selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-01
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-02
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-03

 

selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-04
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-05
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-06

 

selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-07
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-08
selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-09

 

selena-gomez-dream-out-lound-shooting-2012-10

Selena si tiene impegnata per la promozione della sua collezione di vestiti

Mentre Justin Bieber è impegnato a Londra, Selena Gomez ha dato spettacolo facendo finta di andare a fare shopping a Los Angeles.

La star, nonostante pretenda di avere un’immagine più adulta e cresciuta, ha ancora quel vincente sorriso Disney!

Con il suo ragazo, il cantante Justin Bieber, impegnato a promuovere il suo album a Londra, Selena Gomez si è potuta divertire da sola durante il weekend in California.

La ex star Disney ha una collezione chiamata “Dream Out Lout” in vendita al Kmart, quindi ha deciso di fare un po di promozione facendo finta di andare a fare acquisti e provando tutti gli abiti che c’erano sugli scaffali.

Insieme a una troupe di fotografi, Selena era insieme a una finta amica del cuore che in realtà è una modella, a provare gli abiti della sua collezione e in generale a divertirsi.

Indossando un top a righe (con microfono), Selena ha provato cappelli e occhiali da sole, prima di firmare alcuni poster con quel gran sorriso Disney stampato sul volto!

selena-gomez-promuove-promuove-dream-out-loud-01
selena-gomez-promuove-promuove-dream-out-loud-02
selena-gomez-promuove-promuove-dream-out-loud-03
selena-gomez-promuove-promuove-dream-out-loud-04

on che sia mai passato di moda. Ma il prossimo Autunno/inverno il nero torna prepotentemente e inequivocabilmente di tendenza. La concorrenza di colori affascinanti come il viola e il verde è agguerrita, ma il più classico dei non-colori non teme rivali. Black dalla testa ai piedi, questo è un ordine! Per l’abito da cocktail e per quello da gran sera, per il completo da ufficio e per quello più casual, in versione seta o pelle, il nero ammanta di mistero e seduzione ogni look. Le dark ladies son tornate.

Christian Dior

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Emilio de la Morena

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Jenny Packham

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

AF Vandevorst

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Giorgio Armani

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Alberta Ferretti

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Bottega Veneta

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Reem Acra

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Valentino

Collezioni Autunno-Inverno 12-13

Chi ha soldi da spendere senza guardare i prezzi, alzi la mano. Beate voi! La maggior parte delle nostre lettrici, comunque, sceglie con maggior attenzione gli acquisti da fare.

Ce lo scrivete, e ci trovate pienamente d’accordo. Soprattutto quando si tratta di articoli di lusso. Ma anche disponendo di un budget più limitato è possibile essere trendy ed in linea con le ultime tendenze della moda. Ecco i nostri consigli per chi non vuole rinunciare allo shopping, anche se in tempi di crisi.

Chi ha soldi da spendere senza guardare i prezzi, alzi la mano. Beate voi! La maggior parte delle nostre lettrici, comunque, sceglie con maggior attenzione gli acquisti da fare.

Ce lo scrivete, e ci trovate pienamente d’accordo. Soprattutto quando si tratta di articoli di lusso. Ma anche disponendo di un budget più limitato è possibile essere trendy ed in linea con le ultime tendenze della moda. Ecco i nostri consigli per chi non vuole rinunciare allo shopping, anche se in tempi di crisi.

1. Comprate soltanto le cose che vi piacciono davvero
Personalmente non amiamo molto la domanda ‘Mi serve davvero?’. La moda è soprattutto un lusso, un acquisto nuovo deve dare un senso di benessere, deve essere un ‘extra’ con il quale viziarsi. È come il dolce dopo la cena. Non hai più fame, ma il dolce è un di più, gustoso e sfizioso. E poiché è un extra deve essere assolutamente buono. Così anche durante lo shopping, preferiamo chiederci ‘Mi piace davvero?’. Comprate soltanto cose che hanno davvero un valore aggiunto per il vostro guardaroba. Cose che si notano, che sono speciali e che non assomigliano ad altre cose che già avete. Charlotte Mesman (Non copiate i testi dei nostri articoli, per favore. È poco corretto. Provate a scrivere degli articoli originali, non è poi così difficile…

2. Prendetevi il tempo
Non passate subito all’acquisto ma prendetevi il tempo per pensarci. Meglio ancora. Tornare l’indomani per dormirci sopra una notte intera. Così avrete anche l’occasione per capire come volete portare il capo in questione, come abbinarlo. Vi accorgerete che in tanti casi non tornerete nemmeno a comprare il capo che volevate perché forse non era, alla fine, proprio quello che stavate cercando.

3. Lo shopping per farsi delle idee
Perché non andare a fare il giro per negozi solo per farsi delle idee? Lo shopping senza portafoglio, per così dire. Studiate quello che vedete proposto nei negozi, nelle vetrine. Studiate anche le altre clienti e il loro modo di comprare. Poi tornate a casa, aprite l’armadio e cercate di fare abbinamenti in base a quello che avete visto in giro. A volte avete in casa già tutto quello che vi serve.

4. Outlet e discount store
Ci sono sempre più outlet e discount store dove si trovano abiti firmati a prezzi abbordabili. Se siete delle vere fashion victim (amanti della firma) allora saranno un vero paradiso per voi. Ma attenzione! La merce più essere molto più a buon mercato che nelle boutique, ma spesso si tratta comunque di cifre ancora importanti. C’è sempre il rischio di spendere più di quanto avevate in mente. Siate critiche e non lasciatevi prendere dall’entusiasmo che vi può dare la vista di tutte quelle griffe messe insieme. Anche qui è importante non fare degli acquisti impulsivi. Andate a bere un caffè e ripensateci.

5. Collezioni per ‘recessionista’
Alcuni marchi vengono incontro alle ‘fashionista’ mettendo in commercio delle collezioni per ‘recessionista’ (fashionista in tempi di crisi). Informatevi se il vostro marchio preferito dispone di una linea ‘recessionista’ (cioè più a buon mercato).

6. Idee chiare
Per non spendere troppo è meglio andare a fare shopping con le idee chiare. Annotate gli acquisti che vorrete fare (un abito, una camicia bianca, un paio di stivali) e decidete quale acquisto avrà la precedenza. Poi andate a fare un giro di negozi concentrandovi soltanto sul capo che avete in mente (e non lasciatevi distrarre da altre proposte sicuramente altrettanto valide e appetitose)

7. Più tempo per lo shopping
Se una volta compravate tutto nella vostra boutique preferita, adesso può essere l’ora di guardarsi intorno. Entrate in negozi e boutique dove non siete mai state. Paragonate prezzi e qualità. La ricerca di capi speciali a prezzi abbordabili può richiedere del tempo, ma può anche dare risultati ottimi e molta soddisfazione (anche per i portafogli).

8. Capi unici
Lasciate perdere le cose troppo di tendenza o i cosiddetti ‘must-have’. È passata l’era degli ‘it-item’. C’è una tendenza a valorizzare cose uniche, personali e speciali. Cose che non devono per forza costare una fortuna, ma che hanno un significato speciale per te. Il vantaggio? Questo genere di cose non sarà fuori moda entro due mesi.

Infine due consigli che non hanno niente a che vedere con lo shopping ma tutto con il ‘low budget’.

9. Alla riscoperta del fai da te
Perché non farsi da sole gli abiti che si sognano? Sono anche tornati di moda i lavori a maglia. Riprendete in mano ago e filo (se ne siete ancora capaci). Fare o modificare i propri abiti costa relativamente poco. Ogni tanto basta cambiare un colletto, applicare un bordo di pelliccia (finta) o togliere le maniche da una giacca per avere un capo trendy e alla moda. Se non siete abili con ago e filo, potete sempre rivolgervi al sarto di zona.

10. Curate il vostro guardaroba
Trattate bene i vostri vestiti per farli durare di più. Ecco i nostri consigli:

  • State attente a borse e cinture ruvide o con gancetti che possono rovinare il tessuto dei vostri abiti. Coprite l’interno delle cinture con dello scotch per evitare che tiri ia fili e cercate di portare la borsa in mano invece che al fianco (per evitare la frizione con il tessuto di cappotti e abiti)
  • State attente alle macchie
  • Fare prendere aria ai vestiti. Non rimetteteli subito in armadio dopo averli indossati. Non diciamo che non dovete lavarli, ma bisogna tenere a mente che i lavaggi frequenti non fanno proprio bene alla maggior parte dei vestiti
  • Controllate gli armadi regolarmente, soprattutto per quanto riguarda umidità e presenza di tarme. Sarebbe un peccato tirare fuori all’inizio dell’inverno la vostra mantellina preferita scoprendola piena di buchi che vi sorridono :

Oggi la moda, soprattutto quella in voga fra i giovani, è basata sul casual, sull’improvvisazione, sull’invenzione creativa che rifiuta  regole e condizionamenti. Perciò, a volte, è un modo di esprimersi liberamente, altre, invece, diventa anch’essa un condizionamento. 

   La moda  è  particolarmente importante per gli adolescenti;  spesso con il proprio modo di vestirsi un adolescente cerca di distinguersi dagli altri, di farsi notare, di comunicare un lato del proprio animo o della propria personalità: se hai un carattere scontroso, triste, malinconico, ti puoi vestire da punk, rigorosamente in nero, con catene, piercing… se hai un carattere estroverso e non segui le regole puoi esagerare con pantaloni, top attillati, minigonne…. 

    A volte la scelta di un vestito diventa il primo passo per entrare in un gruppo, per farsi delle amicizie, per farsi più carini agli occhi degli altri o per far capire che sei alla moda, segui le tendenze… insomma, la moda è uno strumento potente, essere alla moda è una specie di passepartout per essere accolti bene, apprezzati, ma, nonostante ciò, credo che vada utilizzato con cautela: non si deve arrivare a fare qualcosa solo perché lo fanno gli altri. 

    Tra le cose che vanno di moda ce ne sono alcune che ho sempre trovato ridicole: la mania dei tatuaggi, per esempio. Ricordo che qualche anno fa tutti li consideravano una cosa pazzescamente stupenda e per questo se li facevano, ma dopo un po’  sono stati in tanti a pentirsene e così hanno finito per mettersi nelle mani dei chirurghi per poterli eliminare, alcuni perché il tatuaggio ricordava loro un periodo brutto che volevano buttarsi alle spalle, altri, semplicemente perché quel tatuaggio non piaceva più. La stessa cosa succede con i vestiti: prima ti piacciono tanto, poi c’è qualcosa di più bello, di più “alla moda”, si mettono da parte e si cambia pagina. 

    Io preferisco la moda casual perché mi piace tantissimo improvvisare; anche se mi preoccupo sempre di scegliere con cura orecchini e accessori per abbinarli agli abiti, trovo il casual un modo di vestirsi pratico, adatto alla vita di tutti i giorni, senza regole, restrizioni, confini.       Non nego che qualche volta la preoccupazione di “essere alla moda” possa di per sé diventare una costrizione, ma ciò dipende dal buon senso che varia da persona a persona. A me piace vestirmi in modo da essere comoda, libera, a mio agio, ma trovo sempre qualcosa di carino e di particolare che mi rende diversa da chi si veste più o meno nello stesso modo: è così che cerco di personalizzare il mio abbigliamento.  

    Per certa gente, il fatto di vestirsi in modo casual, che ha alla base l’essere liberi, contro corrente, diventa una mania, una regola fissa, una dipendenza come quella dalle altre mode. Certo queste persone non sono aiutate da radio, televisione, riviste che, per incrementare le vendite, ci bombardano di immagini e filmati di sfilate internazionale, di pubblicità sui capi di abbigliamento che vanno al momento, di interviste e vicende private di idoli di adolescenti che spesso vengono ripresi con addosso abiti di stilisti famosi. E’ anche per questo che alla fine sono tanti quelli che non vogliono  più indossare niente che non abbia una qualche griffe, i maniaci della roba firmata. 

    Io non ho niente contro la moda, mi piace molto, ma, devo dirlo, non ne sono ossessionata. Mi piace vedere i miei coetanei ben vestiti, ma trovo molto superficiale chi finisce per escludere compagni dalla propria cerchia, facendo distinzioni legate soprattutto al modo in cui essi possono vestirsi.

    Non è una novità che le famiglie possono avere difficoltà economiche per stare al passo con i tempi e per seguire  mode che, purtroppo, oggi cambiano troppo in fretta ed è terribile sentirsi esclusi solo per questo. Alla fine, voglio dire, è meglio essere che avere: meglio essere davvero una bella persona che pensare di esserlo solo per il fatto di avere un bell’abbigliamento.

    E’ vero che con un vestito si può comunicare il proprio modo di essere, ma non bisogna fermarsi alle apparenze, si deve guardare dentro le persone. In fondo, il vecchio detto dell’abito che non fa il monaco rimane sempre valido e la vera moda  è sentirsi bene, a proprio agio con se stessi.

capelli di stagione

Pronte a scoprire tutte le novità dai saloni? Ricci, tagli corti, lunghi avvolgenti e..tante sperimentazioni che ti faranno venire una gran voglia di cambiare. Cominciamo!

Con proteine

Shampoo Arganbain Linea Oro del Deserto, uno shampoo specifico per i capelli secchi e trattati, che grazie alla formula ricca di olio di Argan, proteine di riso e grano e keratina idrolizzata, nutre le fibre in profondità riprando quelle danneggiate. Lo trovi nei saloni Evos Parrucchieri.Creattiva(16€)

I RICCI

Vaporosi, pieni di volume e di corpo: sono i ricci proposti da Franck Provost, perfetti anche per lunghezze maxi, che oltrepassano le spalle.

Definizone estrema

Fluido Definizione per capelli ricci, un prodotto dalla texture fluida che apporta morbidezza, definizione e lucentezza ai capelli ricci. La formula contiene proteine del latte e cristalli minerali uniti a un filtro UVA/UVB. Franck Provost Paris

Afro

Dal coiffeur Fabio Salsa, un riccio in chiave afro: denso, con radici corposissime e lunghezze dal finish crespo ricreato ad arte. Bella anche la nuance, che aggiunge ancora più calore al look.

Ricci da sogno

Frizz-Ease Dream Curls Styling Spray, è uno spray rivitalizzante ricco in magnesio pensato per lo styling dei capelli mossi e ricci. La formula arricchita con magnesio penetra tra le ciocche e restituisce loro elasticità e leggerezza. Da applicare sui capelli umidi, doma l’effetto crespo.John Frieda(11€)

Esplosivo

Un riccio che travolge: protagonista qui è il volume, ma in chiave molto leggera grazie alle lunghezze sfilate. Questo look fa parte della collezione Mitù di Wella

DANDY STYLE

Da Coiff&Co uno styling corto molto ordinato, quasi maschile (se non fosse per il ciuffo che scende un po’ troppo lungo per gli standard maschili).

Maschile

Dandy style anche per Evos Parrucchieri che propone un taglio corto dal sapore maschile: lunghezza scalatissima che non supera le basette, ciuffi sfilati e ciuffetto-frangia spostato sulla fronte.

ONDE

Le onde saranno le protagoniste della primavera: ma quali? Scegli quelle che fanno per te! In questo scatto vediamo uno styling di Evos Parrucchieri, riga laterale e onde soffici, poco accennate ma iper definite.

Herbal essences

Shampoo Curve Pericolose, uno shampoo che rende i capelli mossi e definiti grazie a tre ingredienti perfettamente bilanciati tra loro: un polimero lisciante per rendere il capello setoso, un polimero “voluttoso” che dona un tocco di sensualità e degli speciali tensioattivi che puliscono i capelli in profondità. La formula contiene poi stratti di viole selvatiche e melograno.Herbal essences(3.29€)

Con la mousse

Dalla collezione PE del coiffeur Fabio Salsa, lunghezze mosse da copiare con spazzola e phon e un tocco di mousse per fissare il tutto.

Tutto sulle punte

Dagli hairstylist di Wella un look pieno, corposo e vivo: grande senso di movimento conferito da punte piene grazie alle onde costruite con maggior intensità sul finale.Fa parte della collezione James.

EFFETTO CRESTA

Dai saloni Coiff&Co un corto che si anima con una cresta astratta e spettinata.

Un tocco di gel

Una proposta dai saloni Jean-Marc Maniatis: un taglio corto e spettinato ma con misura. Basta una mano tra i capelli o un tocco di gel per essere perfette.

I CLASSICI

Un taglio classico che non passa mai (e ricorda il celebre taglio “alla Rachel” di Friends). lungehzze sulle spalle, molto sfilate e ricche di movimento ma con corpo e decisione.

Gioca con il colore

Il taglio è un gioco di lunghezze, più o meno sfilate e a farla da padrone è il colore, un rosa lieve che si intreccia al biondo.

CORTI

Un taglio corto e freschissimo, che da davvero il benvenuto alla nuova stagione: lunghezze sfumate sulla nuca, maxi-ciuffo e un tocco di..effetto spettinato. E’ una proposta Evos Parrucchieri

Valentino

Abito bicolor con cintura a contrasto

Costo:
  287 €

Gianni Versace Couture

Pochette in stampa fantasia

Costo:
360 €

Alberta Ferretti

Sandalo con dettagli gioiello

Costo:
59 €

D&G

Giacca in raso a un bottone con revers a contrasto

Costo:
245 €

Alessandro Dell’Acqua

Canottiera in seta effetto nude

Costo:
  61 €

Giorgio Armani

Collana multichain in metallo e perline

Costo:
495 €

Emporio Armani

Minidress strapless azzurro carta da zucchero

Costo:
60 €

Moschino Cheap & Chic

Shorts con fiocco alla cintura

Costo:
45 €

Gianfranco Ferrè

Giacchino in shantung con abbottonatura a scomparsa

Costo:
230 €

Philosophy di Alberta Ferretti

Giacca in shantung di seta con maniche a 3/4

Costo:
175 €

Piazza Sempione

Camicia in cotone con stampa fantasia

Costo:
115 €

D&G

Gonna al ginocchio in pizzo e seta

Costo:
155 €

Giuseppe Zanotti Design

Clutch a pois con chiusura in metallo

Costo:
195 €

Moschino

Gonna in seta a pois

Costo:
68 €

Antonio Berardi

Camicia smanicata in seta con dettagli in organza

Costo:
142 €

Valentino Garavani

Collana multigiri in seta e strass

Costo:
385 €

Dolce & Gabbana

Gonna bianca in cotone con bordo in pizzo

Costo:
149 €

Dolce & Gabbana

Sandalo a pois con lacci alla caviglia

Costo:
160 €

Non è un invito ad andare a nozze, ma di godervi semplicemente l’estate con un look total white. Simbolo di purezza e perfezione, il bianco è il trend del momento, che non ha mai abbandonatole passerell di primavera/estate e, soprattutto, i nostri armadi.

Minimal e chic si esprime al meglio su qualsiasi carnagione, dalla più chiara alla più scura, sprigionando la sua luminosità soprattutto se indossato con la tintarella estiva.

Se per molte viene associato a cerimonie e momenti della vita come matrimoni, cresime e battesimi, dobbiamo ricrederci ed essere pronte a sfoggiarlo in qualsiasi occasione, dalla mattina alla sera… con spontaneità!

Ermanno Scervino

Abito in mussola di cotone con corpetto ricamato

Costo: 1,280 €

Tarina Tarantino

Collana in lucite bianca con dettagli in ceramica bianca e Swarovski Elements

Costo: 175 €

Calvin Klein Collection

Borsa in pitone color crema con manico singolo e chiusura metallica

Costo: 2,375 €

Elisabetta Franchi

Guanti senza dita con applicazioni di strass

Costo: 176 €

Giorgio Brato

Gilet in pelle bianca con chiusura a zip

Costo: 430 €

Casadei

Sandalo in pelle con dettagli in legno e tacco in pvc

Costo: 450 €

Hoss Intropia

Abito senza maniche in cotone bianco

Costo: 365 €

Love Moschino

Bermuda in cotone bianco con fondo di pizzo

Costo: 150 €

Givenchy

Sandalo in pelle bianca con cavigliera e chiusura metallica

Costo: 590 €

Valentino

Borsa in pelle bianca intrecciata con applicazioni di borchie dorate

Costo: 2,350 €

Philosophy di Alberta Ferretti

Gonna in popeline con inserti in pizzo bianco

Costo: 225 €

1° Classe Alviero Martini

Sandalo in vacchetta naturale bianca con borchiette dorate

Costo: 146 €

Janet Sport

Sneaker alta in pelle bianca con applicazioni di borchie e strass

Costo: 159 €

Camper

Stringata in pelle traforata con sottopiede anatomico removibile e suola flessibile

Costo: 150 €

Daks

Trench doppiopetto in cotone bianco

Costo: 425 €

Ralph Lauren Blue Label

Bikini a fascia bianco con perline sui laccetti

OVS Industry

Abito monospalla in cotone bianco

Costo: 49,99 €

Victoria

Sneaker in tessuto traforato con suola in gomma

Costo: 39 €

Pedro Garcia

Tronchetto in castoro bianco con frange, plateau interno e tacco alto

Costo: 340 €

Miss Sixty

Shorts in denim bianco con applicazioni di borchie

Costo: 119,90 €