Archive for luglio, 2012


Il bianco è un colore di grande effetto ma difficile da portare. Non sta bene a tutte (ahimè) e certi capi sono più adatti di altri ad essere indossati nelle tinte del bianco .Per non sbagliare vi diamo 10 consigli, suggerendovi 5 casi in cui indossare il bianco è ok e 5 in cui invece è assolutamente out! Leggeteli con attenzione e non avrete problemi!

SI, IL COSTUME DA BAGNO – E’ davvero elegantissimo e in spiaggia può farci fare un gran figurone, a patto però di essere già abbronzate. Potete abbinarci un ampio cappello di paglia e delle collane maxi

SI, ABITO LUNGO – Uno dei trend della stagione come ci ha mostrato Anne Hathaway indossando alla prima di Batman un meraviglioso abito lungo bianco gesso

SI, CAPPELLO PANAMA – Perfetto per completare un look casual estivo e proteggerci dal sole. Un tocco di originalità nei nostri outfit

SI, CON L’ABBRONZATURA – Altrimenti rischiate di avere un’aria malatccia. L’alternativa è avere una carnagione luminosa come quella della Hathaway, ma diciamo che è un’ipotesi abbastanza remota

SI, GONNA GITANA – Fresca, ampia, comoda e trendy, cosa volete di più? Completate il vostro look con un cinturone in pelle, una canottiera, bangles e sandali flat: sarete meravigliose.

NO, VESTITI ATTILLATI – Solo una modella o chi è davvero molto magra può provare ad indossare, ad esempio, un tubino stretch bianco, ma per noi comuni mortali è decisamente off limits

NO, PANTALONI – Non hanno lo stesso effetto della gonna e rischiano di mettere eccessivamente in risalto i fianchi. Senza contare che la biancheria si nota sempre

NO, CANOTTIERA – Se avete delle rotondità abbondanti rischia di essere volgare, ma se siete troppo magre fa l’effetto pigiama estivo: da evitare

NO, CAMICIA – D’estate si suda molto e il sudore, ahimè, rischia di rendere gli abiti bianchi trasparenti. In generale la camicia bianca è ok, ma se fa molto caldo lasciatela nel cassetto

NO, SE NON SIAMO IN FORMA – Solo un fisico ben proporzionato può sopportare il peso del bianco, se abbiamo pancetta o altre chiletti di troppo rischiamo di fare qualche brutta figura.

Per quelle di voi che ancora non sono esperte di shopping online, ecco un utile vademecum per non rimanere fregate e sperimentare soltanto le gioie dell’acquisto in rete.

1. Pro e Contro. Almeno 3 i vantaggi dello shopping in rete: poter fare acquisti dovunque e in qualunque momento; avere accesso a prodotti a volte difficilmente reperibili nella propria città; e, in un’epoca in cui le uniche lettere che riempiono le nostre buchette sono bollette da pagare, ricevere un pacco a casa: la gioia che ne deriva è equiparabile a quella di un regalo da scartare…(Ok un regalo che ci siamo fatte da sole, e allora?!). L’unico vero inconveniente dello shopping da pc è non poter provare (nel caso di abbigliamento e scarpe) o toccare con mano (nel caso di accessori) il proprio acquisto. Controllate quindi bene la taglia, soprattutto quando comprate all’estero, e verificate le condizioni di reso dell’ecommerce da cui state acquistando.

2. Saldi e Promozioni. Online i saldi iniziano prima (in Italia con il nome di promozioni) e, di conseguenza, raggiungono percentuali di sconto più elevate rispetto alle boutique reali.

3. Iscriviti alla Newsletter. Iscriversi alla newsletter di un e-shop è il modo più facile per essere aggiornate sulle promozioni e, una volta diventate clienti, riceverne di esclusive. Alcuni siti inoltre organizzano vendite private e meet-up (i mercatini glamour, all’ultima moda a Milano e non solo) invitando le proprie fedelissime via email.

4. Crea la tua Wish-List. Anche creare la propria lista dei desideri (possibilità contemplata dalla maggior parte dei siti di vendita online), può dare accesso a promozioni ad hoc sugli articoli presenti nella propria List. Inoltre, un servizio di Alert permette di monitorare i propri oggetti del desiderio, avvisando con una mail nel momento in cui il prodotto è sul punto di terminare.

5. Un “mi piace” non si nega a nessuno. Spesso agli amici di Facebook sono riservati offerte e codici promozionali.

6. Attenzione agli acquisti extra-europei. Dagli Stati Uniti, così come da qualsiasi altro paese al di fuori della Comunità Europea, il pacco potrebbe arrivare con un sovrapprezzo di dogana. Fate i vostri conti per capire quanto vi convenga.

7. Consegna e reso. Non sempre le spese di spedizione sono a carico dell’ecommerce. Controllate sempre le condizioni nella sezione dedicata e, se avete l’esigenza di ricevere il pacco al più presto, pagate un extra per la consegna Express (ad esempio sui siti di Yoox Group – yoox.com, thecorner.com e shoescribe.com – se compri prima delle 16, con il corriere espresso, la consegna ti arriva la mattina successiva).

8. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Esistono siti con una reputazione consolidata e ce ne sono altri che offrono capi firmati a prezzi stracciati. Il consiglio è quello di diffidare delle offerte troppo vantaggiose e di controllare online se esistono forum o blog in cui si parla del sito in questione. Andando su www.whois.net sarà inoltre possibile scoprire chi ha registrato il sito e per quanto tempo (se il dominio è da poco stato acquistato e la sua data di scadenza è vicina, è probabile che si tratti di una truffa).

9. Online si compra… e si vende. Oltre a eBay, esistono formule più glamour e divertenti per sbarazzarsi di vestiti e accessori che non si indossano più. Su Private Griffe le appassionate di moda possono aprire gratuitamente la propria boutique online per vendere (e comprare) moda, e al tempo stesso condividere i propri look in una sorta di community fashion.

10. Qualche chicca. Pensate di conoscere tutte le principali vetrine virtuali? In Pazza per lo shopping online, edito da Anteprima, scoprirete certamente qualche indirizzo nuovo

Occhi, zigomi, labbra, unghie: tutto splende con toni e riflesi rubati ai metalli. Dall’oro all’argento, senza scordare anche il colore, il trucco dell’estate è metal.

Come metallo

E’ un trend che si presenta e si ripresenta ogni estate: saranno il sole che fa brillare la pelle ancor di più o le particelle cangianti che esaltano l’abbronzatura, ma il trucco metal torna a colpire anche per l’estate 2012. Scopriamo le tendenze, le tecniche e i prodotti dedicati.(foto Corbis)

Effetto luce

Illuminating Powder Gelee Chameleon – Collezione Topaz, la sua caratteristica è una formula trimiscelata in polvere, gel e liquido. Si usa asciutta, per un risultato più soft, oppure bagnata, per un effetto più volumizzante e d’impatto, insistendo sulle sporgenze del viso.Estée Lauder(43€)

Pigmenti

Il riflesso, la lucentezza, l’intensità: è tutta una questione di pigmenti più o meno lucenti.(foto Corbis)

Nuovi pack

Avon Glow Ombretto in polvere ha un pratico applicatore in stick, come un eyeliner ma con una punta più grande e morbida. Stesura semplice e consistenza leggera lo rendono perfetto anche con il caldo estivo. Disponibile in tonalità audaci e brillanti per accendere lo sguardo in spiaggia come ad un’indimenticabile serata: Golden Sand, Electric Violet, Bronze Glow, Riviera Blue.Avon(19.95€)

Tocchi metallici

Ombretto in polvere Madreperlato, disponibile in cinque coloratissime nuance, regala tocchi di luce brillante al trucco con un effetto metallico.blackUp(17.50€).

Un tuffo nel’oro

Lussuoso, opulento: il trucco oro veste il viso di sfumature nuove, dense e ricche. Ma può anche regalare semplici bagliori, delicati e quasi impercettibili. Guardiamo qualche esempio di trucco oro…metallizzato!

Sulle unghie

Smalto Forever Strong PRO n.820 Gold – Metallic Collection, una nuova nuances dorata, con un finish metallizzato e luminosissimo. Contiene calcio, silice e ferro, per una durata estrema e un effetto anti-graffio.Maybelline NY(7.50€)

Voglia di eccessi

Iniziamo da un oro esasperato, celebrato da “incrostazioni” lussuose, come vere pepite .

Un bagno nell’oro

Mascara Volume Effet Faux Cils Waterproof n.5, una nuova formula long lasting e resistente all’acqua per questo mascara che regala allo sguardo bagliori dorati. Si utilizza da solo oppure come tocco finale, solo sulla parte terminale delle ciglia, sopra al mascara nero.Yves Saint Laurent Parfums(33€)

Con pagliuzze dorate

Illusione d’Ombre Vision, Expression Brune, questo ombretto fa parte della mini-collezione Expression Brune ideata dal direttore della creazione Maquillage di Chanel Peter Philips, per l’estate 2012. Un ombretto ricco di pagliuzze dorate che regalano un risultato shine, modulabile a piacimento.Chanel(28.50€)

Texture perlata

Eye Shadow, Barefoot, un ombretto dalla nuance oro che farà brillare l’estate: una texture perlata brillantissima, che fa parte della limited edition di MAC Hey, Sailor!.MAC(17.50€)

Più lieve

Non solo effetti teatrali e make-up da super esperti: l’oro può essere utilizzato come un semplice velo che riveste la palpebra, le tempie, la parte alza degli zigomi abbronzati dal sole.(foto Corbis)

Alexis Mabille PE 2012

Impercettibile come un riflesso naturale: il trucco portato in passerella da Alexis Mabille vuole un lieve riflesso metallico sulla rima ciliare. Semplice e raffinato.

COn la matita

Matita Occhi Dessin du Regard n.8, bagliori dorati che illuminano il mak-up in modo deciso e sofisticato. Tratto scorrevole e concentrazione di pigmenti rendono questa matita adatta a molti tipi di make-up. Una linea semplie e sottile per il giorno, un segno più deciso e leggermente sfumato per la sera.Yves Saint Laurent(22€)

Polvere radiosa

Poudre de Diamant è un apolvere che unisce l’iridenscenza delle madreperle alla luminosità delle pailettes. Regala un make-up delicato ed è perfetta anche per creare un look effetto bagnato. E’ disponibile in 8 nuance. Make Up For Ever(27€)

e sulle labbra…

Pure Color Gloss – Citron Kiss – Collezione Topaz, lucidalabbra trasparente e brillante, ricco di micro-pagliuzze dorate. Si può utilizzare da solo, per un effetto glossy estremo, oppure per illuminare qualsiasi colore di rossetto.Estée Lauder(26€)

Cinwue colori

Palette 5 Couleurs Grège – Linea Diorshow New Look, arrivano dalle prime collezioni cult Dior le sfumature del marrone proposte in questa palette a cinque colori. Per intensificare lo sguardo in un look naturale, con calore e un’allure retrò.Christian Dior Parfums(53.94 euro)

Pratica e resistente

Automatic Liner è una matita occhi a lunga tenuta: grazie alla tecnologia waterproof e alla formula arricchita con resina siliconica, assicura un’applicazione perfetta e un incredibile resistenza all’acqua, al calore e al sudore. La confezione comprende anche il temperino.Fa parte dlela collezione Hot Tropics di Pupa(13€).

Lucentezza sfaccettata

Ombretto Color Infallible n.31 Innocent Turquoise- Collezione Miss Candy, la sua formula è caratterizzata da polimeri adesivi che promettono una tenuta estrema, senza che l’ombretto si sfaldi tra le pieghe delle palpebre, anche dopo molte ore. La texture, formata da due diverse sfumature di colore, crea una tonalità vibrante e sfaccettata, constrastando l’effetto “colore piatto”.L’Oréal Paris(10.99€)

Pop effect

Eyeliner Professionale Blu Mare – Collezione Capri, un colore deciamente pop per chi ama un look ’60. Si abbina perfettamente ad un ombretto satinato oppure si applica da solo, stendendo una linea sottile all’attaccatura delle ciglia.Collistar(20€)

Wet effect

Cosa si può ottenere con un trucco metal non troppo pesante, arricchito da texture in crema o gel? Un make-up effetto bagnato: estivo, lucente, ricco di riflessi.(foto Corbis)

Mix caldo e brillante

Les 4 Ombres Eclosion, Expression Corail, Peter Philips, direttore della collezione Maquillage Chanel, ha ideato tre mini linee dedicate agli occhi: tre palette Les 4 Ombres abbinate a un ombretto Illusione d’Ombre declinate in tre nuances. Questa si chiama Corail, unisce i toni del pesca, grigio beige, oro e prugna.Chanel(48€)

Tridimensione

Hot Tropics Diamond Eyeshadow  è un ombretto compatto con cialda a diamante dall’inedita forma tridimensionale. La formula è una miscela di polveri sferiche di ultima generazione  che creano un trucco luminoso e a lunga tenuta. Da usare a secco oppure inumidendo l’applicatore.Pupa(14.90€)

Con accenti rosati

Ombretto Eye To Kill Intense n.23, è un’esplosione di luce questo nuovo ombretto proposto in una tonalità argentata con accenti rosati. La sua formula si basa su una tecnologia che agisce come un caleidoscopio, generando delle sfumature di colori pluridimensionali. La sua texture è una via di mezzo tra crema e polvere, per una stesura diversa rispetto normali cialde. Promette una tenuta fino a 24h.Giorgio Armani Cosmetics(29€)

Canna di fucile

Ombretto Eye To Kill Intense n.21, la sua formula si basa su una tecnologia che agisce come un caleidoscopio, generando delle sfumature di colori pluridimensionali. Argento e azzurro si fondono perfettamente, per un make-up metallico e scintillante. La sua texture è una via di mezzo tra crema e polvere, per una stesura diversa rispetto normali cialde. Promette una tenuta fino a 24h.Giorgio Armani Cosmetics(29€)

Waterproof!

Matita Occhi 24ore Waterproof – N° 07 Grey, un grigio scuro, per un trucco smoky misterioso, caratterizza la matita waterproof e long lasting della nuova linea Deborah. Oftalmologicamente testata e indicata anche per chi porta le lenti a contatto, ha una texture setosa e scorrevole, e un colore intenso da sfumare grazie alla pratica spugnetta incorporata.Deborah Milano(8.40€)

Mix di pigmenti

Ombretto Eye To Kill Intense n.20, la sua formula si basa su una tecnologia che agisce come un caleidoscopio, generando delle sfumature di colori pluridimensionali. La sua texture è una via di mezzo tra crema e polvere, per una stesura diversa rispetto normali cialde. Promette una tenuta fino a 24h.Giorgio Armani Cosmetics(29€)

Vi piacerebbe dimagrire velocemente ma senza che ciò abbia ripercussioni sulla vostra salute, e soprattutto in modo tale da non recuperare i chili persi? Ad esempio, poniamo che il vostro obiettivo sia quello di smaltire sei chiletti accomulati tra pancia,fianchi e cosce. E se vi dicessimo che li potete perdere tranquillamente in due settimane senza sacrifici particolari? Direste subito: “ecco la nuova folle dieta di qualche nutrizionista di Hollywood che promette miracoli e che alla fine si rivela, se non una bufala, comunque piena di insidie”. Potreste anche avere ragione, ma a noi piace l’azzardo, e così vi riportiamo una sorta di vademecum della dieta perfetta (per dimagrire) così come è stato pubblicato sulla rivista tedesca Bild, che ha messo insieme una serie di indicazioni utili provenienti da fonti varie, ma tutte autorevoli. Vediamo questi consigli dietetici…

1) Fare moto

Mr Ginsberg, personal trainer di tante celebrità, sostiene (ma non è certo il primo!), che fare attività fisica è indispensabile per dimagrire. Questo perché quando i muscoli vengono tonificati attraverso il moto, si bruciano più calorie. Via libera a jogging ed esercizi e al bando la pigrizia, se volete perdere quei 6 chiletti…

2) Crusca d’avena nello yogurt

Pierre Dukan, inventore dell’omonima (e criticatissima) dieta, anche se di recente radiato dall’ordine dei medici, non di meno ci propone un “trucco” interessante, e certamente non dannoso, per dimagrire più rapidamente. Il segreto è arricchire lo yogurt della colazione del mattino con della crusca d’avena. Infatti questo cereale ha il potere di limitare l’assorbimento di zuccheri e grassi e soprattutto aiuta a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

3) Più fibre

Sven David Muller, nutrizionista, ci consiglia di aumentare l’apporto di fibre nell’alimentazione quotidiana (sono contenute in frutta, verdura e cereali integrali), perché sono prive di calorie, puliscono e regolarizzano l’intestino, saziano e aiutano a perdere peso.

4) Combattere lo stress

Il dottor Michael Boschmann, ricercatore presso l’Università di Berlino, suggerisce di allentare la tensione e il livello di stress, perché quest’ultimo fa aumentare l’appetito. Il trucco consisterebbe nel fare un po’ di ginnastica, quindi consumare un pasto leggero e infine riposare.

5) Il cioccolato non è un nemico

L’esperta e autrice di libri sulla nutrizione Ilona Burgel, invece, ci invita a non demonizzare il cioccolato. Anzi, un quadratino di cioccolato fondente ogni giorno a fine pasto (ad esempio dopo pranzo), ci aiuta a tenere il focus sul nostro obiettivo senza mortificarci.

6) Riequilibrare il metabolismo

Il metabolismo è un po’ la chiave di tutto, quando si parla di dieta. Per riequilibrarlo dovremmo consumare i pasti in orari regolari, cosa che favorirà anche il riposo notturno. E’ noto, infatti, che l’insonnia faccia ingrassare.

7) Ogni tanto un “premio”

Ogni tanto dovremmo premiarci con un piatto preferito, da gustarci come sorta di “premio“. Una pizza o un piatto di lasagne una volta alla settimana potrebbe aiutarci a mantenere saldi i nostri propositi.

8 ) Pesce e verdure

Il dottor Nicolai Worm sostiene che il pasto ideale per dimagrire sia del buon pesce (cucinato in modo leggero), con un contorno di verdure. Infatti in questo modo eviteremo i carboidrati che sono nemici della linea.

9) Occhio al “formato famiglia”

Al supermercato, ci suggeriscono, dovremmo evitare i pacchi formato famiglia, per non essere “costretti” a consumare tutto. Meglio ridurre leporzioni e comprare meno cibo.

10) La saggezza del corpo

La fitness coach Silke Kayadel, invece, sostiene che il nostro corpo “sa” cosa ci serve, e che dovremmo imparare ad ascoltarlo di più. Ad esempio, in estate dovremmo sentire l’esigenza di mangiare più insalate e meno pietanze elaborate.

11) Ginnastica al mattino

La dott.ssa Christine Graf torna sul discorso ginnastica. Fare moto al mattino è l’ideale, perché stimola metabolismo e circolazione, aiutandoci a bruciare tutti i grassi che introdurremo nel nostro corpo durante il resto della giornata. Fare mezz’ora di jogging, assicura l’esperta, ci fa bruciare fino a 400 calorie.

12) Cambiamento graduale

Patric Heimann ci invita ad effettuare cambiamenti graduali nel nostro stile di vita. Ad esempio, cominciando con l’eliminare dolcetti e caramelle e l’alcool in eccesso, e facendo anche solo un giorno a settimana dei pasti a base di verdure e pochi carboidrati. Esercizio fisico e tanto buon sonno aiuteranno a cambiare.

13) Occhio alle bibite

Il professor H. Hauner, invece, punta l’obiettivo sulle bevande. Al bando bibite zuccherate, alcoliche e moderazione anche con the e caffè. Al contrario, bere tanta acqua durante tutto il giorno è un grande aiuto nella dieta.

14) L’importanza delle motivazioni

Il prof. Christoph Klotter ci invita a lavorare sulla psiche, in particolare a mettere per iscritto le motivazioni che ci spingono a voler dimagrire. Da appendere al frigo e rileggere ogni volta che stiamo per gettare la spugna.

15) Il profumo spegni-fame

Un’altra esperta, Dagmar von Cramm, ci insegna un trucchetto per spegnere la fame: odorare una fiala di profumo (lavanda, gelsomino, rosa, quello che ci piace di più) da portare sempre con noi in borsetta. Da provare…

COME RIDURRE I GRASSI IN ESTATE

ESTATE: OCCHIO AI CIBI GRASSI
Con il caldo è meglio evitare i cibi grassi. «Ma ridurre drasticamente l’apporto di lipidi è un errore», dice Diana Scatozza, specialista in Scienze dell’Alimentazione. «In questa stagione sudiamo di più e siamo più esposti alla luce e, quindi, all’ossidazione».

 

Le funzioni dei grassi:
– Sono essenziali per il funzionamento delle ghiandole sudoripare
– Sono importantissimi per la riparazione e il rinnovamento delle cellule
– Permettono l’assorbimento delle vitamine liposolubili: A, E, K e D. Le prime due sono formidabili agenti antiossidanti, più che mai indicati per proteggere la pelle dalle aggressioni esterne

Cosa fare:
– Privilegia i grassi polinsaturi (oli di semi) e monoinsaturi (olio d’oliva): sono proprio questi a essere indispensabili nei processi indicati sopra
– Consumali crudi
– Limita i grassi saturi (burro) e fritture

Introduzione    

Ehi ragazzi oggi si parla di moda,infatti oggi la moda, soprattutto quella seguita dai giovani, è basata sul “casual”, sull’improvvisazione, sull’invenzione creativa. Tra i giovani il fatto di entrare a fare parte di un gruppo sta a significare anche l’acquisizione di caratteristiche come il modo di vestire che lo rendono simile agli altri. Tornando alla moda di oggi, si può notare come si tenga conto di molti fattori: l’innovazione, l’accessibilità, l’interesse, la praticità. Si può omai notare, come oggi anche i bambini hanno un loro modo di seguire le mode, ad esempio chiedono ai genitori qualcosa che a loro piace come un gioco. Secondo gli ultimi dettami della moda, bisogna essere magri, palestrati, vestiti in maniera “trendy” o “fashion” per imitare l’idolo musicale, l’ attore del momento. I motivi che secondo me portano a queste scelte sono diversi. Partiamo ad esempio da una dieta equilibrata e associata a un’attività fisica, fa bene alla salute, permettendo di raggiungere gli stessi risultati della chirurgia con l’unica differenza che bisogna avere impegno e fatica. Ma anche il trucco è molto utilizzato.La Protagonista di oggi sarà la Grande Avril Lavigne… (Buona Lettura)

Avril Lavinge

BIOGRAFIA:
Avril Lavigne è nato 27 settembre 1984 a Napanee in Canada. Autodidatta, ha imparato a suonare la chitarra e scrivere i suoi primi pezzi a 12. Ha lasciato per New York e Los Angeles per registrare il suo primo album “Let Go” rilasciato nel 2002, in piena ondata di odio lolita aprile. Lei, guardare fuori standard “Skateur cestino”, e piercing ombelico canzoni molto vicino ai giovani, viene a rendere rapidamente un nome e riceve numerosi premi.

Abbey Dawn, la linea di abbigliamento di Avril Lavigne

E’ da poco stata lanciata Abbey Dawn, la linea di abbigliamento firmata dalla cantante canadese Avril Lavigne e, come tale, ispirata al suo look trasgressivo. Le magliette sembrano carine e credo che, grazie anche alla fama planetaria di Avril e ad una politica di prezzi molto popolari (il modello che indossa nella foto, il Winged Skull Burnout costa 24$).La sua prima collezione, solo femminile, “Back To School”, ma che è già disponibile nei negozi Kohl’s. E stata chiamata “Abbey Dawn”perché  era il soprannome che gli amici ed il padre avevano dato ad Avril quando era ragazzina. L’idea di una linea di abbigliamento disegnata da lei era già nata nel 2004 ma i tempi non erano ancora maturi per una diffusione in grande.Oltre a questo posso aggiungere che la linea di Avril Lavigne è acquistabile solo in rete, non ci sono negozi nè in italia nè in America, e a quanto pare i costi di spedizione sono ancora alti. Abbey Dawn, dicono, è arrivato in italia ma nessuno sa negozi o altro dove acquistarli quindi per ora il commercio negoziario è bloccato. Attraverso il sito ufficiale  (http://abbeydawn.com/) possiamo acquistare, seguire la storia e le novità della linea. Il sito è ancora in inglese e si può pagare tramite SOLO paypal con spese di spedizioni superiori ai 30 eu. (così ho saputo). (Ecco a voi alcune modelle che indossano i capi di Avril).

Ma non e ancora finita qua…

Profumi: Primo Profumo “Balck Star” (Avril Lavigne)

L’anima di Avril Lavigne però è rimasta immutata e traspare dalla campagna pubblicitaria per il suo nuovo profumo, il trucco bistrato e un tocco di colore acceso, il rosa, per lanciare la fragranza Black Star. Il flacone segue la traccia: rosa con dettagli neri, sfaccettato come una pietra preziosa e racchiuso in una scatola borchiata.Le note sono all’altezza dell’aspetto esteriore del profumo: ibisco rosa, cioccolato fondente e prugna nera. Il lancio avverrà contemporaneamente in Europa e Stati Uniti e il prezzo sarà di circa 20 euro.

Il Secondo Profumo “Forbidden Rose” (Avril Lavinge)

Error! Hyperlink reference not valid.La fragranza, definendola “misteriosa, elegante, individuale ed innovativa”. Vi mostriamo la foto della bottiglia, che ha la forma di un cristallo. Se osservate con attenzione, vedrete che alla base del tappo a forma di rosa c’è un anello, che si può staccare ed indossare. Bellissimo, vero? Quanto al profumo in sè, pare che al primo impatto si percepiscano la mela verde, il succo di pesca ed il pepe nero. Chissà quanti di noi saranno in grado di identificare questo “bouquet”… che comunque promette molto bene!

Terzo profumo “Wild Rose” (Avril Lavigne)

Avril Lavigne è pronta a lanciare il terzo profumo dal nome Wild Rose. La composizione è descritta come una miscela femminile ed eccitante: baci di sole e fiori bellissimi. Si inizia con note di mandarino, pompelmo rosa e prugna, per poi assaporare il cuore del profumo composto da fiori d’arancio, gelsomino e orchidee blu, mentre le note di fondo sono muschio, sandalo e creme brulée. Wild Rose, è disponibile nei formati da 15, 30 e 50 ml. Wild Rose è descritto come un profumo per le donne il cui fascino è racchiuso nell’essenza di fiori e note fruttate.

Arriverano (aprile) nei negozi i primi smalti firmati da Avril Lavigne della marca di  SALLY HANSEN ,e ha deciso di debuttare nel settore della cura delle unghie. Per farlo ha creato una linea di smalti dal nome “Salon Effects Real Nail Polish Strips”, composta da delle strisce decorate da applicare sulle unghie. Non si tratta,di un vero e proprio smalto, ma di una sorta di “copertura” colorata per le unghie, in tiratura ovviamente limitata. In un primo momento verranno lanciate dodici decorazioni, tra teschi e colori psichedelici.

   

       

Volete comprare qulcosa andate sul sito ufficiale di avril lavgine… oppure contatate via i commenti l’amminastratore del blog… e da li potete avere altre informazioni!

Una crema antirughe pagata a peso d’oro. Anzi, di più.

Perché La Creme di Cle de Peau Beaute, la linea superlusso di Shiseido di cui è testimonial l’attrice Amanda Seyfried, in realtà costa ben 13.213 dollari alla confezione. Che è poi un vasetto da 50 grammi in cristallo e platino, interamente fatto a mano dalla celebre azienda vetraia francese Crystal Saint-Louis.

Calcolatrice alla mano, sono 264 dollari al grammo (l’oro ne costa 50): una cifra stratosferica, che rende questa questa crema delle meraviglie – dalle potenti proprietà anti-invecchiamento e in grado di compattare e risollevare la pelle del viso (o almeno così recita l’opuscolo informativo) – la più cara al mondo (finora il record apparteneva alla Sisleya Anti-Aging Concentrate Firming Body Care di Sisley da 415 dollari per un vasetto da 150 ml).

Prodotta da Shiseido in edizione commemorativa e super-limitata (appena tre vasetti) per celebrare il trentesimo anniversario della sciccosa linea beauty del colosso jap, La Creme arriverà nello store di Giza, il distretto chic di Tokyo, il prossimo 21 settembre, ma il negozio comincerà ad accettare le prenotazioni dal 30 agosto.

Non solo, a riprova dell’esclusività del tutto, nel caso in cui ci fossero più di tre acquirenti, sarà un sorteggio a stabilire chi si poterà a casa il prezioso (e costoso) cofanetto.

«Di solito non facciamo edizioni limitate dei nostri prodotti – ha spiegato al Telegraph Megumi Kinukawa, portavoce di Cle de Peau Beaute – ma in questo caso si tratta di un’occasione davvero speciale e ci auguriamo che incontri il favore della nostra affezionata clientela».

E dopo i tre vasetti commemorativi, Shiseido metterà sul mercato anche una seconda edizione limitata di La Creme, sempre in confezione da 50 grammi, a 100mila dollari.

 

Gaetano PerroneQuesta è una scarpa solo da vedere e si chiama Tribute to Madonna. Si tratta infatti di un unico paio che lo stilista ha voluto creare per celebrare l’arrivo in Italia del MDNA World Tour 2102. Pensate che sono ricoperte da più di 1.000 Swarovki Elements… a tutti gli effetti paio da collezione.

GucciSi chiama Green Marola ed è la ballerina eco-friendly firmata Gucci. Interamente realizzata in bio-plastica, è caratterizzata da intagli, dal motivo GG ed è disponibile nelle varianti lucide in grigio talpa, rosso, nero e nero con la doppia G intrecciata in bianco.

Costo: 130 €


 

Miu Miu Questo paio di spuntate in pelle nera borchiata rappresentano un ottimo saldo. Non tanto per il costo, che comunque rimane abbastanza elevato, ma perché, se vorrete, acquisterete un paio di scarpe davvero transtagionali. Le metterete in ogni momento dell’anno. Io ci penserei …

Costo: 315 € in saldo. Costo originale 450 €

Marc by Marc JacobsUn intreccio d’oro. Potete immaginare qualcosa di più sofisticato per una ballerina che della comodità fa la sua bandiera? Perfette per il giorno, non fanno sfigurare in caso di una serata imprevista

Costo: 140 € (invece di 280 €)

COMPRALE ONLINE SU SHOESCRIBE >

DSquared2Tacco scultura decisamente importante, plateau non esagerato, pelle di rettile e un cinturino avvolgente che abbraccia caviglia e, giù giù, il piede. In mirabile equilibrio tra chic e shock, un sandalo “impegnativo”, ma indiscutibilmente glam.

Costo: 711 € (INVECE DI 1185 €)

PradaUn paio di ciabatte con bocca rosso fuoco e sigaretta non possono mancare nel guardaroba di uan donna. Scherzi a parte, sono cult i sandali ultraflat firmati Prada, da vere come pezzo iconico della primavera/estate che ci lasciamo alle spalle

Costo: 390 €

  

Rick OwensTecnicamente sono dei sandali. Ma la parola porta con sé un senso di delicatezza e di leggerezza che non sono propri di questa calzatura la quale, al contrario, esprime decisione, forza e carattere. Non per tutti i piedi e per tutti i gusti (ma solo per quelli più cool, a mio parere)

Costo: 514.73 € (INVECE DI 1029.47 €)

COMPRALE ONLINE SU LN-CC >

Burberry ProrsumSofisticati, ben costruiti, molto chic. Che dire di più di questi sandali? La zeppa intrecciata e il cinturino doppio costruito come una impalcatura fanno la differenza.

Costo: 220 € in saldo, prima 550 €

Rachel ZoeMinimal, ma sofisticati. Belle le fascette alte intorno alla caviglia con chiusura-fermaglio dorato. Perfetti nell’estate urbana.

Costo
: 220 €

Ernesto EspositoUn sandalo alquanto eccentrico non trovate? Però a me piace. Mi sembra che il rapporto tra colori e fantasie, tra effetti laminati e verniciati sia equilibrato, come la proporzione tra tacco e plateau. Tacco 12.5 cm, plateau 2.5 cm. Un bell’accessorio frutto di studio delle linee, precisione stlistica e una buona dose di fantasia.

Costo: 440 €

ValentinoSupertacco di 12.5 cm, plateau e borchie su pelle di un etereo rosa cipria. Tra romantico e rock. Io le vorrei, e voi?

Costo: 660 €

Guillaume HinfrayGavotte significa, da dizionario francese, piccola crêpe intinta nel cioccolato. Da qui l’idea di una ballerina “pucciata” nella gomma liquida, inzuppata a mano come un biscotto nel latte o una brioche nella cioccolata. Le varianti in camoscio o raso sono golosississime: noir, bistre (grigiofumo), poudre (cipria), galet (grigiochiaro), outremer (blunotte), veronese (turchese-cobalto), Gazon (verdeprato), corail (corallo), citrine (giallolimone) in ben 23 abbinamenti possibili tra punta, colore e materiale. Il packaging? Una scatola cilindrica come quelle dei biscotti!

Costo: 195 €

Soisire SoiebleuPerfettamente in tendenza con il ritorno del foulard. Queste sneakers sono realizzate artigianalmente in Italia. Il bello sta anche che sono rivestite da foulard originali vintage scovati nei mercatini in giro per il mondo. L’unicità di ogni singolo paio le rende un prodotto per appassionate e intenditrici del genere.

Costo: 148 €

VionnetMolto carine vero? Questi sandaletti spuntati ultraflat con cinturino incarnano un equilibrio speciale. Per forma sono esageratamente chic, per rivestimento esprimono bene un’ispirazione tribale-multicolor, molto forte nella moda della prossima stagione. Risultato: una scarpa da indossare sempre dalla mattina alla sera e in perfetta tendenza.

Costo: 575 €

Yves Saint LaurentUna scelta forte, decisa. A livello di styling ma anche soltanto per il fatto che tacco e platform sono rivestiti di stingray, tradotto letteralmente: pastinaca cioè trigone, pesce simile alla razza. Belle sono belle, anzi bellissime. Immaginatele indossate semplicemente con un look total black, però mi sto chiedendo se le comprerei… voi cosa fareste?

Costo: 719 €

Jimmy ChooUn bel sandalo primaverile in suede nero profilato oro. Si chiama Kai ed è da indossare rigorosamente la sera. Sarebbe perfetto con una gonna longuette nera a tubino, un maglioncino anch’esso nero e una bella clutch magari metallizzata. Che ne dite?

Costo: 795 €

Alexandre BirmanIo penso che questi sandali possano davvero aiutare a sprigionare un bel sex appeal. Attenzione però, sono perfetti per chi ha la pianta del piede affusolata e non esce mai senza pedicure perfetta. Trovate la giusta nuance.

Costo
: 338 € in saldo

Alexander McQueenIo non amo moltissimo gli ankle boots, ma questi mi hanno ispirata. Non so se è la pelle metallizzata o le grandi fibbie che li percorrono orizzontalmente, oppure la giusta proporzione tra tacco e plateau… Io li metterei con skinny jeans.

Costo: 745

La dieta può aiutarci ad avere delle chiome belle e morbide, scopri quali cibi devono assolutamente rientrare nei tuoi pasti!

Forse qualcuna si stupirà scoprendo che se i suoi capelli non sono belli, morbidi e lucenti come li vorrebbe, la colpa non è da imputare allo shampoo o al balsamo sbagliato, ma alla nostra dieta. Esistono cibi infatti che funzionano meglio di qualsiasi trattamento! Questa che vi proponiamo è la top ten dei cibi che fanno bene ai capelli , se li inserite nella vostra dieta vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare!

CARNE ROSSA – Anche macinata va bene, purchè compaia ogni tanto in tavola, secondo alcuni studi evita la calvizie grazie alla presenza di ferro

UOVA – Sono ricche di biotina che favorisce la crescita del capello

BANANE – Sono ricche di silicio che aiuta il capello a diventare più forte e resistente

VERDURE A FOGLIA SCURA – Mangiate tanti spinaci e simili, sono ricchi di vitamina C e A che stimola la produzione di sebo, un balsamo naturale per i capelli

OSTRICHE – Regolano la produzione di androgeni che altrimenti faciliterebbero la perdita dei capelli

PATATE DOLCI – Sono ricche di beta – carotene che il nostro corpo trasforma in vitamina A, nutrimento ideale per i capelli

FAGIOLI – Sono ricchi di ferro e aiutano ad avere capelli forti

FRUTTA – Contiene tanta vitamina C che permette l’assorbimento del ferro

SALMONE – E in generale tutti gli alimenti che contengono omega – 3, i cosiddetti grassi buoni, che mantengono in salute la cute della testa

OLIO VEGETALE – Serve a dare lucidità al capello e a non farlo apparire spento!

Vi suggerisco dei fantastici look per per partecipare a dei frizzanti party estivi ed essere al centro dell’attenzione…

L’estate ci sono tantissime feste e party ai quali verremmo senza dubbio invitate, per questo dobbiamo avere il look giusto per ogni occasione! Noi vi proponiamo 7 diversi tipi di look , tutti adatti ad un party estivo, ma sta a voi trovare quello che vi dona di più o che corrisponde alla vostra idea di eleganza. Ecco le nostre le mise estive!

ABITINO CLASSICO SENZA MANICHEUn abito dal taglio anni ’60 accollato e con gonna                leggermente a ruota. Una vera delizia se completato da una cinta sottile con un fiocchetto e da un paio di ballerine o di sandali open toe super flat!

  ABITO GIROCOLLO MORBIDO – Termina sopra il ginocchio ed è bello largo, con un taglio un po’ a sacchetto. Sarebbe grazioso anche con un fiocco su una delle bretelline. Sceglietelo di una fantasia allegra o con tante piccole pieghette.


VESTITINO ROMANTICO CON CORPETTO –
Se volete conquistare le attenzioni di tutti non avete che da indossare un abitino con corpetto con scollo a cuore e rivestito di stoffa plissettata. La gonnellina deve essere corta con tante piccole balze o pieghe, magari con dei ricami. Lasciate i capelli sciolti sulle spalle in maniera un po’ messy

ABITO MAXI –
Per chi vuole essere assolutamente seducente non c’è che da scegliere un abito lungo fino alle caviglie, magari di un bel rosa con maniche a sbuffo, non troppo aderente e con scollo ampio!

VESTITO A FIORI – Un colpo di colore per rallegrare qualsiasi party estivo ed essere al centro dell’ attenzione. Prendete un modello a tubino con le manichine corte e lo scollo quadrato, completate il vostro look con un bel paio di sandali dal tacco vertiginoso

MINIDRESS IN CHIFFON –
E’ l’ideale per i party in giardino o in riva al mare. Compratelo di un colore scuro, possibilmente blu notte e con sotto una sottovestina aderente: dovete giocare con le trasparenze! Un vero tocco di classe è scegliere un modello con le maniche a 3/4 e la gonnellina corta. Sistematevi i capelli in un semplice chignon e sarete perfette
 

ABITO CON PIEGHE LATERALI – Serve a darvi un aspetto etereo e leggiadro. L’ideale è scovarne uno che abbia la parte centrale di un colore brillante e le pieghe di un tono sul panna o sul grigio. Non prendetelo lungo a meno di non essere davvero altissime e magrissime, un taglio al ginocchio o poco sopra andrà benissimo. Il fatto che sia un po’ largo e svolazzante lo rende molto comodo!

La maggior parte delle donne litiga quotidianamente con la propria chioma, ecco come risolvere ogni problema!

Sei in lotta con i tuoi capelli sin dall’infanzia? Non sentirti sola, è un club molto affollato quelle delle donne insoddisfatte croniche delle loro chiome. Molto probabilmente sbagli qualcosa nel trattare i capelli se questi si ribellano con tanta foga e a volte questi errori possono riguardare anche i trattamenti più sciocchi, seguite questi consigli e vedrete che avrete capelli splendenti!

FAI BENE LO SHAMPOO – Sembra un consiglio ovvio ma non lo è. Molte di noi esagerano con lo shampoo, in realtà ne basta pochissimo, e strofinano in maniera superficiale. In questo modo la cute rischia di irritarsi: massaggia con cura e usa il minimo shampoo indispensabile

NON SPAZZOLARE I CAPELLI UMIDI – Quando i capelli sono ancora bagnati sono molto fragili e rischiate di spezzarli se li spazzolate o pettinate. Evitate anche di raccoglierli in un turbante, meglio tamponarli delicatamente con un asciugamano.
NON USARE LA PIASTRA PER CAPELLI – C’è poco da fare, la piastra li rovina moltissimo! Sarebbe molto meglio starne lontane ma se proprio non potete almeno limitatene l’uso

INDOSSA IL CAPPELLO – Solo così potrai essere sicura di proteggere realmente i capelli dal sole. I capelli infatti, proprio come la pelle, mal sopportano i raggi UV e per questo li dobbiamo riparare

RINUNCIA ALLE EXTENSION – Tirano, strappano e danneggiano il capello come poche altre cose. Mettetevi pazientemente ad aspettare che i vostri capelli ricrescano da soli!

DAI UNA SPUNTATINA OGNI TANTO – Se vedete che le punte dei vostri capelli sono rovinate non esitate a recarvi dal parrucchiere per tagliarli un pochino

NON FARE ACCONCIATURE TROPPO TIRATE – Almeno quelle per tutti i giorni, come le code di cavallo ad esempio, dovrebbero essere il più morbide possibile per evitare di rompere i capelli

NON SCONVOLGERE IL COLORE DEI TUOI CAPELLI – Se la tinta che ti sei fatta non ti piace non scegliere un rimedio drastico, aspetta che se ne vada o che ricrescano i capelli normali prima di ritingere